Facebook Twitter Youtube Google Bookmarks

PARTNER TECNICI

 

 

Newsletter










 

La FIGMMA su delega di  FIJLKAM e FIWUK, Federazioni del CONI, gestisce gli sport

GRAPPLING, BRAZILIAN JIU JITSU e MMA

4° Campionato Italiano di MMA fra conferme e speranze (Articolo di Mario Brugnolini)

4° Campionato Italiano di MMA fra conferme e speranze (Articolo di Mario Brugnolini)

Fra perentorie conferme e nitide speranze per il futuro dei nostri sport da combattimento, si è svolta ieri al Palafijlkam di Ostia la quarta edizione del Campionato Italiano di MMA che ha visto affrontarsi, su tre variopinti "tatami", oltre 200 atleti fra cui quattro donne.

Il Campione del Mondo e d'Europa 2011, Luca Brugnolini, ha vinto ancora una volta "a mani basse", conquistando - fra MMA e Grappling - il suo sesto titolo italiano, consolidando la sua supremazia fra i pesi "piuma/leggeri" del panorama nazionale ed accrescendo vieppiù un palmares difficilmente eguagliabile. Nel torneo riservato alla categoria 71 Kg., il fuoriclasse della Hung Mun Martial Society, ha eliminato in meno di un minuto il pur arrembante Danilo Iacovino con un "chirurgico" montante sinistro al fegato che ha indotto subito l'avversario ad abbandonare la gara e l'arbitro a decretare il K.O. tecnico; nella finalissima "lo stupefacente Dun Dun", mirabile sintesi di completezza tecnica e di intelligenza tattica, ha immediatamente proiettato a terra il giovanissimo e promettente Gianluca Apostolico - che nei quarti aveva eliminato l'altro azzurro e controfavorito Michele Maloni - per poi controllarlo sapientemente nel "grappling" per tutta la durata del match conclusosi con la netta vittoria per 6 a 1 di Luca Brugnolini che il prossimo 13 Giugno in Canada proverà a riconquistare il titolo mondiale.

Nelle altre categorie si rivede dopo lunga assenza Andrè Colazingari, oro ai Mondiali di Belgrado, che vince fra i pesi Gallo (62 Kg.) sottomettendo Giovanni Goncalves con una precisa americana al braccio e, avendo vinto le due edizioni della Coppa Italia e conquistato l'argento agli ultimi Europei in Ungheria, si conferma - in una categoria di peso superiore a quella consueta - l'aitante e sempre più convincente Alessio Di Chirico che prevale di potenza nella finale della categoria 92 Kg. sulla novità Pietro Cappelli che pure aveva suscitato nelle eliminatorie notevole impressione. Neo-campioni italiani sono anche Gionata Zarbo (66 Kg.), Lorenzo Mazzavillani (77 Kg), Enrico Romano (84 Kg.) e Igor Nencioni (100 Kg.); mentre nella classifica per team la blasonata società romana Hung Mun del Direttore Tecnico della Nazionale Fabio Ciolli e di Riccardo Carfagna continua a non aver rivali e si aggiudica il titolo italiano per la quarta volta consecutiva, conservando ancora la sua assoluta imbattibilità.

Nel corso della manifestazione - in cui è stata usata la cosiddetta "telecamera soggettiva", un "occhio" in più posto sulla testa degli arbitri incastonato in un elmetto allo scopo di migliorare gli "highlights" dei match - sono stati anche premiati gli "Atleti dell'Anno 2012": per il Grappling No-Gi (senza kimono) il riconoscimento è andato all'intramontabile judoka Lamberto Raffi, per il BJJ/Grappling Gi a Bruno Ivan Tomasetti che rappresenterà l'Italia ai prossimi World Combat Games di San Pietroburgo, per le MMA al giovane azzurro Fabrizio Paladino, bronzo agli Europei di Kecskemet. Fra le donne, la Campionessa del Mondo di BJJ/Grappling Gi Laura Boco è stata premiata per il Grappling (con e senza kimono) mentre per le MMA il premio è stato assegnato a Giacoma Cordio, argento ai Mondiali di Cracovia.

Officiando le premiazioni il Presidente della Figmma (Federazione Italiana Grappling Mixed Martial Arts), Saverio Longo, ha dichiarato di essere "molto contento per la continua crescita del numero dei partecipanti alle nostre gare" e di sentirsi davvero "soddisfatto per i risultati ottenuti dalla nostra particolare attenzione all'incolumità degli atleti" dimostrata dal fatto che, a differenza di altri sport in cui sembrano esserci meno pericolosità e meno rischi, "nelle sei imponenti competizioni nazionali sinora organizzate non si è mai verificato alcun grave incidente e, insomma", al di là della momentanea ma spettacolare asprezza dei colpi inferti o subiti, "non si è mai fatto gravemente male nessuno".

 

Mario Brugnolini

 

Calypso Immobiliare S.r.l.

Tel. 06/30365777 - 348/4413238

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

L’agenzia del fighter

 

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information