Facebook Twitter Youtube Google Bookmarks

PARTNER TECNICI

 

 

Newsletter










 

La FIGMMA su delega di  FIJLKAM e FIWUK, Federazioni del CONI, gestisce gli sport

GRAPPLING, BRAZILIAN JIU JITSU e MMA

2° Campionato Italiano di BJJ/Grappling Gi sull'onda del successo agli Europei (Articolo di Mario Brugnolini)

2° Campionato Italiano di BJJ/Grappling Gi sull'onda del successo agli Europei

L'Italia del Grappling, brillantemente confermatasi a livello internazionale sia nel No-Gi sia in quello col kimono giungendo seconda agli Europei di Kecskemet svoltisi nel week-end di Pasqua, celebra il suo II Campionato Italiano di BJJ/Grappling Gi con l'entusiasmo e la soddisfazione delle molte medaglie valorosamente conquistate in Ungheria. Medaglie d'oro che nel BJJ/Grappling Gi portano i nomi del veterano Marcel Leteri e del pluridecorato Luca Anacoreta (entrambi secondi nel No-Gi) e dell'altrettanto più volte campione italiano Bruno Ivan Tomasetti che rappresenterà l'Italia ai prossimi World Combat Games di San Pietroburgo; allori assoluti che, insieme agli argenti conquistati dalla novità Simone Franceschini e dalle ormai esperte Giulia Roggio e Roberta Russo (terze nel No-Gi) e ai bronzi ottenuti da Mirko Silvestri, Alessandro Frezza, Martina Baraccani e dalla Campionessa del Mondo Laura Boco (questi ultimi tre terzi anche nel No-Gi), hanno gioiosamente confermato l'Italia al posto d'onore nella classifica per Nazioni dietro allo strapotere della Polonia, Campione d'Europa anche senza kimono, e precedendo con distacco Russia e Francia. Se nelle MMA - dove la Russia si è nettamente imposta su Romania ed Ucraina - l'attuale e un po' scarna compagine azzurra giunta al VII posto - che volentieri però ricordiamo Campione del Mondo nel 2011 a Belgrado - ha ottenuto solo un argento con l'aitante Alessio Di Chirico ed un bronzo con Fabrizio Paladino, entrambi portacolori della blasonata società sportiva Hung Mun, Andrea Lavaggi ha invece conquistato la quinta medaglia di bronzo che ha permesso all'Italia di giungere seconda anche nel No-Gi prevalendo di tre e quattro punti su Francia e Russia in posizioni invertite.

Alcuni degli atleti che hanno partecipato agli Europei, non paghi della recentissima fatica, hanno voluto essere presenti anche Domenica scorsa al Palafijlkam di Ostia per onorare anche il Campionato nostrano. E fra questi un plauso particolare va a Mirko Silvestri che si conferma Campione Italiano nella catg. 84 Kg. (vinta per mancanza di avversari) e si impone nella categoria superiore di 92 Kg.; a Simone Franceschini che ottiene meritatamente il suo primo titolo italiano di BJJ/Grappling Gi nella categoria 71 Kg. battendo il forte ex-azzurro Alessio Di Liberti secondo anche nella Coppa Italia di Grappling No-Gi dietro al fuoriclasse Luca Brugnolini; a Martina Baraccani che, come l'anno scorso, prevale nel torneo assoluto femminile oltrechè nella propria categoria. Neo-campionesse italiane sono Serena Gabrielli (53 Kg.), Rita Tana (64 Kg.) e Roberta Russo (+71 Kg.). Le altre categorie maschili sono state vinte da Gabriele Rimessi (66 Kg.), allievo del coach della Nazionale Bernardo Serrini che con il suo Rio Grappling Club Italia pone fine, almeno per il momento, all'egemonia dell'Aeterna Jiu Jitsu nella classifica per team; dal promettente Cristian Longo (77 Kg.) che ha brillantemente prevalso sull'azzurro Fabio Anacoreta e sul titolato Francesco De Tullio, recente vincitore della Coppa Italia di MMA; e soprattutto dall'intramontabile judoka Lamberto Raffi (100 Kg.) che per i suoi trascorsi ed in particolare per il terzo posto ottenuto al Mondiale di Cracovia nel Grappling No-Gi sarà proclamato per la seconda volta - in questo caso "senza kimono" - "Athlete of the Year" dalla Figmma (Federazione Italiana Grappling Mixed Martial Arts) in occasione del IV Campionato Italiano di MMA in programma a Roma il prossimo 21 Aprile.

Mario Brugnolini

 

Calypso Immobiliare S.r.l.

Tel. 06/30365777 - 348/4413238

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

L’agenzia del fighter

 

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information