Facebook Twitter Youtube Picasa

PARTNER TECNICI

 

 

Newsletter










 

La FIGMMA su delega di  FIJLKAM e FIWUK, Federazioni del CONI, gestisce gli sport

GRAPPLING NO-GI, BJJ/GRAPPLING GI e MMA

 

Mondiali di Cracovia: le donne onorano l'immagine dell'Italia

I Campionati Mondiali di Grappling, BJJ e MMA 2012 organizzati dalla Fila (Federation Internationale des Luttes Associee) si sono chiusi domenica 18 novembre a Cracovia con l'ottima performance della Nazionale Italiana di BJJ/Grappling Gi - giunta seconda nella classifica a squadre dietro la Polonia - che riscatta l'opaca prestazione, due giorni prima, della Nazionale azzurra di MMA - Campione del Mondo uscente - che ha conquistato qui a Cracovia solo una medaglia d'argento con Giacoma Cordio (58Kg).

Nel BJJ/Grappling Gi, sport da combattimento col kimono fatto di prevalente lotta a terra, sono saliti sul podio: Laura Boco (oro 64 kg), Annalisa Villa (argento 58 Kg.), Giulia Roggio (argento 53 Kg.), Ivan Tomasetti (argento 92 Kg.), Martina Baraccani (bronzo 64 Kg), Marcel Leteri (bronzo 66 Kg.) Leonardo Leteri (bronzo 71 Kg) e Mirko Silvestri (bronzo 77 Kg).

Sabato nella competizione di Grappling - disciplina molto simile al BJJ combattuta però senza kimono - l'Italia aveva ottenuto tre medaglie di bronzo con W. Raffi (92 Kg), Laura Boco (64 Kg.) e Giulia Roggio (53 Kg.).

Da sottolineare che con sette medaglie complessivamente conquistate (un oro, tre argenti e tre bronzi) sono state soprattutto le donne ad onorare l'immagine dell'Italia.

Mario Brugnolini

 

 


 

 

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information